Cite de cul escort foix

cite de cul escort foix

Et domani mH trouaro a S. Antonio per far seruitu a Mons. Massimiano Saliizzo allo stesso, da Valgrana U 27 di marzo del Io come debitore ne do auiso a S. Fortunato Vallabio allo stesso, da Valgrana li 27 di marzo del Antonio Marchesi, rettore della Compagnia di Gesù, allo stesso, da Torino li 22 di agosto del Battista Roseto mandato da mons. Giidio Cesare, arcivescovo di Bari, allo stesso, da Torino li 22 di agosto del Fra Stefano, cappuccino, allo stesso, da Dronero li 20 di set- tembre del Massimiano Sàluzzo ai signor della Manta, da Valgrana li 3 di maggio del Et tanto più ne supplico humilmentg et effettuosamente S.

Et essi promes- sero come di nuovo pronietteno che senvpreche di S. Pietro Vacca allo stesso, da Salixzzo li 3 di maggio del Massimiano Saluzzo allo stesso, da Valgrana li 18 di maggio del Ecca gli sarà comandato, come j iù ampiamente il S. Alessandro FerentiUo allo stesso, da Saluzzo li 5 di novembre del Li Hcretici di S. Fra Stefano, cappuccim, allo stesso, da Dronero li 20 di giugno del , E veris- simo eh' ne ho scrito con tre mie, a, Mons.

Iranno mandate le loro donne alla cena lieietica. Et non ho voluto mandarle à Roma, dubbi- tondo d'apportale pocco utile ù sua A. Et le calamita di nostri affliti fratelli, che Dio non si pacifica con ballare, e follie mondane, ma con lagnme e penit. Paolo Mathi allo stesso, dal forte di Aceglio li 6 di dicembre del Il prevosto di san Pietro allo stesso, da san Pietro li 12 di luglio del Carlo Roca allo stesso, dal forte di Aceglio li 22 di ottobre del Fra Filippo, cappuccino, allo stesso, da Dronero li 25 di gen- naio del E' obligo mio di ragvoglinre V.

Io sono dunque U giorni passati stato nella valle di Maira et in una settimana ho finito di catolizare tutti quelli che restauano ascendenti al numero di sct- tanta, tra quali ue ne sono molti che si erano consegnati per absentare et alcuni de abscntati et ritornata Et m.

Eeca It che se è uero mi assicuro che V. Al Commatido et piacere di V. Monseigneur, Cùu-x qui ont pieça absenté le Gouuernement de V. Delaquelle grâce ils sont frustrez par ce qu'ils n'osent apparoistre au Marquisat, craignons qu'ils ne soyent molestez et inquiétez en leurs personiies aliane et venons, par ceux qui leur en reulent.

Et l'équité veut qu'il y ait une mesme Loy tant pour celui du pais que pour le foiain. Monseigneur, sinon de les auoir tousiours trouucz bien affectionnez à la fidélité et obéissance deiie, esquelles à la vérité ils protestent d'estre portez pour y continuer.

Les Juifs grands ennemis de Clirist, et de VEhiangile, et les Sarrazins mnt et viennent s'ils veulent par tout; combien plus nous qui sommes tous baptisez au Nam du 'Pere et du Fils et du S, Esprit ; qui croyons de mot à mot le Symbole des Apostres, le Symbole de Nicée, et celui d'Athanase?

En somme, auons nrê foy fondée sur toute la S. Mais pour brider icy mon affection, qui certes m'emporterait bien plus loin. Mon- seigneur, ie le supplie de tout mon coeur que V.

Ce qne ncnis espérons de la benigne grâce de S. En jmrticulier ie lui recom- mande M. Et lui baisant treshumblement les mains ie recommande V. Du Villar de Lucerne ce Il che facciamo Itora doppo haucrne trattato in Con. Gli ori- ginali delle lettere d'esso monsignor Des Diguieres gl'habbiamo liten- nuti per noi et solo rene mandiamo copia perche le possiate riuedcre et seruiruenc.

In questo punto veniamo di Hceucrc la vostra d'Iioggi con gli auisi che ci hauete dati sarà bene che rimandiate colui che gli ha portati j er die jwssa intenderne de gl'altri più particolari, et Dio di male -ui guardi. Da Torino li 26 luglio 1G Domenico Vignaux allo stesso, dalla valle di Luserna li 8 di agosto del Tesmoin son Edict de l'an Un bon nombre d'icevr aima mieux faire ceci que icelà.

Ce que ne croirons iavvais estro l'intention de JS. A, et de V. Monseigiur à ce qu'il se trouve bien — 36 — tost remede et opportune prouision à tels excès indignes des Chrestiens, Tion iamais onis, ni practiqués par les Saincts Prophètes et Apostres du Grand et Vnique Sauueur Jesvs-Christ.

Pricms le Créateur Très. Vallée de Luserne Vviii. Treshwmbles et biencbeissans seruiteurs D. Evangile en l'Eglise du Villar de Lucerne. Jo Gaspardo pagliazio sindico di bobio.

Danielle Pellanchione sindico dil Vilaro. Jo chiaberto chialuatio sindico di la torre. Sopra di che le dico che mi farà sin- gular piacere di far destramente riconoscer se li detti heretici fuor- usciti sono tanti in numero come contiene Vauiso et che sorti di gente sono, et di più le piacerà far chiamare li parenti di questi fugitiui che sono ancora nel Marchezato, et li dira liberamente che noi habbiamo li sud.

Il duca Carlo Emanuele I allo stesso, da Rivoli li 7 di novembre del Siamo informati che per le Terre del Marchesato và diminuendo la deuotione de' popoli verso Dio, desistendo molti, e molti dalVandar alle — 37 — messe, vespri, prediche et altri dinini offitiji et i Padri et madri di far andar i fig.

Affinchè si rimettino, et continuino à viuere catholicamente per l'auuenire Continua. Quei soldati insolentirono licenziosamente presso le fa- miglie, che avevano dovuto ospitarli, onde alcuni ebbero mali tratta- menti da banditi, parenti degli offesi. Eravi alla Torre un vegliardo onorando, nativo del luogo, di nome Bartolomeo Cupino. Anziano di quella chiesa valdese, era altamente onorato anche da quanti cattolici lo conoscevano.

Da un primo matrimonio aveva un figlio, Samuele, ed una figlia, Marta. Era allora sposo di una figlia del notaio bibianese, Messer Giovanni Reincrio, menzionato più volte con onore nel mio primo volume, per la sua fede, la sua coltura e la sua attività. Da essa aveva quattro altri figli: Matteo, Davide, Barto- lomeo e Maria.

Erasi recato, secondo il suo solito, alla fiera di Asti ; la sera del 7 aprile , mentre cenava, interruppe un mercante che sparlava dei Valdesi e della loro religione ; il quale, quan- d'ebbe saputo che era di Val Luserna e religionario, gli disse: Dei feuda- tari della valle ed altre persone autorevoli cattoliche, nonché dei nego- zianti che lo conoscevano per pratica, intervennero con eccellenti testi- monianze: Carlo Emanuele, troiopo presto dimentico delle promesse fatte al Villar, rispondeva benignamente ai supplicanti, dando buone speranze, ma senza che mai se ne vedessero gli effettL Anzi il prigioniero ebbe a subire continui assalti di teologi ed inquisito '!

Il 15 settembre, sua moglie e suo figlio furono ammessi a visitarlo, colla speranza che gli affetti di famiglia l'inducessero ad abiurare per ottenere la libera- zione ; ma si sejDararono con mutue esortazioni a compiere sempre intiero il loro dovere di cristiani, e dicendosi l'ultimo vale.

I suoi amici astigiani, vedendo clie non lo si rilasciava nè per giustizia nè per 1 V. La sua prigionia era durata più di due anni. Quell'aperta violazione delle conoessioni del diede assai da pen- sare ai Valdesi, mostrando loro come neanche la parola del sovrano valesse di fronte alla potenza e all'accanimento del clero romano. Frattanto adempivansi lentamente i patti di Lione per la mutua resti- tuzione 0 la demolizione delle piazze e per il licieinziamento delle truppe In aprile fu compiuta la demolizione del forte del Becco Del- fino, sopra Perosa, sulla frontiera delfinesa 11 Miribel 3 ne pubblica un disegno del tempo, conser-vato nella Biblioteca del Re, che, benché fatto sul luogo, sembra preciso ,per la forma delle fortificazioni, ma alquanto fantastico nel resto 4.

Sulla rupe dominante a Sud il Chi- sone, che ne lambiva il , piede ed a Nord la strada regia, ergevasi il forte S. Giovanni, il cui muraglione diruto si profila ancora severo,, come sentinella che stia a guardia della stretta. O- scendeva un muro che intercettava la strada e risaliva a congiungersi cdll'anigolo S. Queste, in forma di parallelogrammo,, salivano la collina con due lunghi muri paralleli, congiunti in basso da un terzo. La strada regia, penetrando nel territorio del Meano, primo comune delfinese, era ancora tagliata a mezza costa da una lunga parallela, con porta, prima di scendere al torrente del Vivian, affluente del Chisone.

Il 4 aarosto Non ho potuto sapere il nome nè di quel governatore, nè del ministro che fungeva da cappellano del presidio. E il d'Ossat a sua volta scriveva perchè fosse tolta questa novità scandalosa. Il papa, di rimando, il 25, gli lesse una lettera da Torino ove era detto che i sudditi del Cristianissimo introducevano la religione di Ginevra di qua dai monti dove non era mai stata tolle- rata 1. Del resto, H cardinale gli prometteva sempre che otterreblje soddisfazione, ed insi- steva a quello scopo in ogni sua lettera 1.

Sede, domandandone la cessa- zione come il maggior favore che il re gli potesse fare. Il governatore, in esecuzione dell'Editto, fu incaricato di dire ai suoi governati die, se volevano che fosse riconasciuto il culto rifor- mato, avessero da provare che eravi stato praticato ripetutamente in virtù degli editti di pacificazione.

Il papa avrebbe dovuto gradire questo, poiché affermava essere esso una novità. Il cardinale pa- trono, protettore di Savoia, disse di essere informato che si era voluto costringere i cattolici a dichiarare che anteriormente il culto riformato era stato stalnlito dagli ufficiali pubblici, ma che avevano rifiutato,- dicendo solo che, alcune volte, certi soldati eretici del presidio vi ave- vano fatto predicare senza alcun'altra autorità 2. Nelle lettere del 28 e 29 ottobre, il d'Ossat, fatta sua quella causa, che stava tanto a cuore a S.

Enrico IV cedette finalmente, come ebbe poi a cedere in tante ccca;- sioni, dinanzi alle insistenze cleiicali, onde il d'Ossat poteva scrivere il 24 dicembre: Bellino e la Chianale furono nuovamente annesse a quella di Molines, nel Queyras.

Nel maggio , essendo compiuta la restituzione di tutte le piazze di Savoia, S. Benché i delegati dei comuni rappre- sentassero tutti i pagamenti stati fatti prima ai Francesi, poi alle truppe sabaude, furono invitati dal duca a pagare, e dovettero rasse- gnarsi a sborsare Del resto, i due droneresi erano 1 Chorier. Queste tre ultime protestarono, iniziando una lite, finita con sentenza del 16 aprile , che le condannava a riconoscere il signore a loro imposto 2.

Desideroso di pre- sentarsi al papa ed all'Italda come restitutore della religione nella sua nuova conquista, fece sfoggio di devozione e ne furono vittime i riformati del Marchesato. Quell'editto colse all'impen-sata i numerosi riformati, che si riposa- vano sulle promesse più volte ripetute dal duca, di nulla innovare contro i privilegi locali.

Provvidero subito a mandare a S. Alcuni alti personaggi incorag- giandoli a sperar bene dell'esito di quella missione, quei meschini lascia- rono trascorrere gran parte dei due mesi di mora, senza provvedere ai loro interessi, finché, pochi giorni prima della scadenza, fu loio ri- sposto che era inutile sperane alcuna variazione dell'editto. Frattanto erano quotidianamente aissaliti da tremende tentazioni per opera di parenti ed amici, nonché delle persone autorevoli, sopratutto al momento di dare la loro risoluzione scritta.

Infatti, nei centri mag- giori, l'iscrizione si faceva davanti ad una commissione di magistrati, fiancheggiati da preti e frati, che, recandosi di casa in casa, usavano ogni astuzia, artifizio e blandimento per trattenere quelli cui l'età, il sesso o la deficienza di mezzi di fortuna sembrava dwer rendere dubbiosi.

In molte località dovettero picsentarei ad uno ad uno, perchè rima- nessero privi del mutuo esempio ed incoraggiamento. Si voleva vietare agli uomini di risolversi anche a nome delle mogli e dei figli; i quali poi, interrogati a ] aiti', erano taitassati da domande insidiose per farli cadere nel lawio, mentre eia minacciata la morte a chi dissua- desse alcuno daJl'abiurare.

Si recarono parte in Francia 1 , parte a Ginevra ed anche più oltre, parte nelle valli di Pragielato, ed anche in quelle di S. Martino, Perosa e Luserna, essendosi ottenuto che in questo si derogasse all'editto, che ordinava di sfrattare da tutti gli Stati sabaudi.

Queliti adunque, fidando sul- l'antico possesso e sull'accordo intervenuto ai tempi della marchesa Margherita di Foix, non fecero alcuna dichiarazione dinanzi al magi- strato e non furono ricercati fincliè fu finito l'esodo degli altri. Essi, come parte del comune di Paesana, pregarono quei consiiglieri di intercedere, esponendo le ragioni per le quali non avevano creduto di essere com- presi nell'editto.

Abbiano o no agito sinceramente, quei mandatai! Giacomo e si ritirarono nella Castellata di Casteldelfino, terra francese, mentre alcuni si trat- tenevano nelle mcire dei loro monti. Avevano lasciato nelle case le loro famiglie indifese, avvertendo i cattolici dei dintorni che sarebbero grati dei buoni trattamenti che userebbero loro, ma che sapreljlx;ro anche vendicare le offese che ad esse fax;cssero o lasciassero fare.

Tuttavia nel avevano un ministro titolare, Barnaba Gaio. Siffatto zelo sfqggiaiono il Uiboti e fra Bernardo, da Aosta, percorrendo la Valgrana e tutta la valle della Maira. Rosario, che era iiressochè scomparso alla luce del puro Vangelo di Cristo 1. In maggio era stato designato a succedere a G.

Assunse le spese dell'opera loro, dispensandoli dall'obbligo di vivere di elemosine ed eccitandoli ad attività e vigilanza. Con let- tera del 30 novembre, li incoraggia a visitare le singole regioni loro assegnate, insistendo specialmente su Bus-ca.

Ai conventi di cappuc- cini stabiliti a Peirero per la valle dii S. Poco 0 nulla ottennero nelle Valli Valdesi. Dell'esodo provocato dallo zelo del duca e dei missionari nelle nove chiese del Marchesato di Saluzizo, si [potrebbe fare un volume, 1 In quell'anno fu stampato a Torino.

Sditti, , Du- boin. Quelli che si ritirarono nella vicina valle di BarceUonetta, vi furono tosto raggiunti dalla feroce leazione cattolica e dovettero fuggire in località più remote. Martino e, nella totale mancanza dei registri di stato civile, o meglioi, di quelli delle antiche parrocchie val- desi, sono desunti specialmente dall'Archivio notarile di Pinerola Ora non tutti sono qui menzionati ; i più poveri, che non avevano nulla da comprare nè da vendene, non doti da assegnare alle figlie, nulla da lasciare per testamento, possono aver vissuto molti anni nelle valli senza che ne rimanga traccia nelle minute dei notai.

Di quelli, che in buon numero si ritirarono nella valle di Pragclato, è anche più difficile ritrovare la traccia, mancando gli atti notarili della maggior parte deUa valle, da Usseaux al Meano. Il sinodo di Grenoble del 1G05 parla di miUe a famiglie del Marchesato, bisognose di soccorso, rifugiate nel Delfinato e dintorni 1.

Neanche è sempre espresso da quale comune siano partiti certi profughi che si dicono semplicemente del Marchesato, o anche isolo di Piemonte. Osservo ancora clie non posso dare che un, elenco di cognomi, ma taluni di essi rappresentano nume- rase famiglie. Più tardi partirono i Caglia, Coyz. Dalla Marmara una famiglia GilUo.

Da Elva gli Allinei, Garzino. Da Lottulo i Conte e Carino. Da Pradleves i Migliorei. Costanzo i Duranda ed i Marino. Da Venasca i Gay. Dalla Manta, i Pastella. Da San Front i Come. Da Paesana, o meglio dai suoi inversi: Da Crissolo i Fraire ed i Meyrone. Dalle terre saluzzesi isolate nei domini sabaudi e nelle Langhe: Da Cercare i Vallerio. Da Mitrcllo i Bosio ed i Colombo. Son detti del Marchesato, senz'altra designazione, dei Bas. La dissipazione, quasi totale, delle nove chicv-c riformate del Mi-.

I passaggi di truppe luterane e francesi favorirono quel movimento. Ma che importavano usi acquisiti, antichissime tradizioni, promesse e trattati solenni, ,ad un. Secondo il Ferrerie, si ricorse ai cappuccini per debel- lare l'eresia ; ma la verità vuole che si dica che si fece precedere la loro venuta dall'editto di espulsione, dopo il quale rimase solo ai frali da applicare colla violenza le misure dettate al potere civile.

Sin dal le autorità ecclesiastiche, per togliere gli ultimi scru- poli al poco. Inquisitore di Torino il bisogno clic ha che V. Mi trovo in mano scritture dalle quali potrà comprendere V. La supplico a reiterare l'ordine a quel Governa- tore ,per essecuzione del decreto che ha concesso al P. Inquisitore in servitio di Dio e merito di se stessa. Me scrivono che questi sono venuti con presenti per procurar mezzani, e intercessori appresso ,l'A.

Giacomo potrebbe essere il barba Jacobo, arso nel '60, e Giovainni, il barba Girardo, passato poi a Ginevra come tipografo. Ferrerie aggivingre che Quegli eretici presero ad insolentire verso il Alla quale faccio humilissima riverenza, e prego da sua divina Maestà il compimento de suoi desideri. Del senso di igiiistizia del nunzio Corrado Tartarino si ha quest'altro documento, clie sono quasi le sue ultime parole. Dopo aver raccoman- dato qualcuno al duca, egli aggiunge: Il focoso prelato, da pvichi mesi posto alla nunziatura di Torino, trovava naturale che un comune, in grande maggioranza protestante, fosse del tutto amministrato da cattolici, supinamente devoti al clero, c giudicava degni di un castigo terribile quei riformati che ardissero accettare dai loro elettori una carica comunale.

Quello scriveva li 28 gennaio , e moriva il 13 febbraio, in età di 46 anni. Benché solo nel 1. G05 gli sia stato dato un successore 1 , i semi d'odio e d'ingiu- stizia, che egli aveva sparsi caddero in un buon terreno e l'anno vide Carlo Emanuele moltiplicare di mese in mese, e quasi di setti- mana in settimana, decreti e editti clie, alla sola lettura, condannano sè ed i loro ,autori od ispiratori 2.

Ma torniamo ai Meana. Conversione del igenere di. E non si pose tempo in mezzo. L'arcivescovo Broglia avendo ottenuto dal du. Costanzo, in vista di Meana e Mattie. Eran d'essi fra Zaccaria da Saluzzo e Mario prete. Trovarono che più d'un terzo dei Meanesi erano eretici, oltre a parecchie famiglie a Mattie, nonché in altri comuni, e.

Fra Zaccaria, intesosi con Tommaso da Livorno, prevosto di S,. Giusto, prese ad interpellare gli eretici ad uno ad uno, ma essi non gli davano retta, cercando di eludere la- dura alternativa posta dal- l'editto: Si rimise la casa a più tardi, in occasione della progettata visita del prelato torinese. Nel frattempo si ricorse alla violenza ed al terrore, arrestando quelli che si recavano a Torino, come ribelli agli oixlini ducali, condannandoli alle gravissime pene comminate dall'editto, ma graziandoli se si convertivano, come feccio parecchi per aver salva la vita.

Intanto la 'visita arcivescovile cominciava dalla Valle di Luserna, con apparato di forze, con decreti di esenzioni e favori a chi si cat- tolizzasse, di nuove restiizioni e soppressioni di privilegi e di diritti a chi persistesse nella fede riformata.

Già vedemmo il nunzio, in fin di vita, scrivere il 28 gennaio 1G02 al duca perchè purgasse affatto da eretici il consiglio comunale della Torre. Stanziatisi nel palazzo del conte, citai-ono davanti a sè tutti i capi di oasa religionari abitanti in Luserna, che ab antico erano numeixtsi e fra i principali del borgo, e dissero loro che S. Le esenzioni d'imposte concesse nel per 5 anni agli apostati, furono rinnovate per l'aumento di tasso.

Eccone la trascrizione, che ne ho fatta all'Archivio della Camera de' Conti 2. Ordine o sii confimiacione dell'esentione del tasso per li catholiz- zati e quelli si catholizzeranno -nella Valle di Lucerna. Essendo statti, per littere della fu Ser. Chiesa e fedelli sudditi nostri. Torino, 10 maggio Quei gesuiti si ripromettevano inoltre di riuscire, nella loro assenza, a far piegare i rimanenti.

Il raoconto sfacciato di Rorengo e le. Hogi alcuni Ugonoti di Bubiana de principali m'hano risposto- sopra quello li dissi, che sono humUissimi sudditi di V. Altri dicono volerai cattolizzare e ne ho parola di alquanti subito che sentina pubblicare l'ordine di V. Ecco svelati i veri mezzi usati per ottenere conversioni, e ricono- sciuta l'inutilità delle prediche ed esortazioni tanto decantate da Sac- chino, Boverio, Ferrerio, Rorengo ed altri panegiristi di quella risma.

Mentre il duca si disponeva, come fece, a rispondere brutalmente alla supplica dei valligiani, i principali di Bibiana offrirono di abbracciar la S. Messa purché fosse permesso al già citato ex-frate Agostino Grosso, ministro in Angrogna, di venire nel loro borgo a sostenere un contraddittorio coi padri Gesuiti, in presenza del prelato, sulla verità della S.

L'arcivescovo ottenne dal duca un salvacondotto, in. Vedi al suo riguardo il Rivoire: Si vide subito quanto poco fosse sincera l'offerta fatta al Grosso, poiché, quando il duca firmara il salvacondotto che lo invitava a discu- tere deUa sua fede a Bibiana, aveva già mandato ad arrestare alcuni di quelli la cui sola colpa era di abitare isu quella sponda destra del Pellice, dove si voleva attrarre il ministra Sin dal 22, quando appena il Grosso avea visto la copia del salva- condotto,.

Io giudico questa dimostratione necessaria per ogni modo, perchè altrimenti ter- ranno die, le cose si faccino solamente ad terrorem', e se ne burleranno, come pare che faccino fin qui, stando ostinati: Ma più sarà per operare, se, venendo a Turino questi tre, che il S. Furono quindi introdotti separatamente, e per primo Valentino Bolla.

Rispose il Valdese che, dopo Dio, il suo maggior desiderio era di obbedire a A. Farebbe egli conoscere il suo gradimento a quelli che si convertireb- bero, concludendo col dire: Ma non gli fu concesso di vederli ; fu anzi detto loro che il Valentino aveva consen- tito, al volere del duca e che male awerrebbe Inio se facessero altrimenti. Il duca 1 Gilles. Parmi interessante di seguire le tracce di quei quattro Bibianesi, colla scorta del documenti dell'Archivio Notarile, che provano, una volta di più, l'esattezza ed accuratezza del racconto del GilUa I fratelli Bolla erano figli del fu M.

Madonna Leonora 2 , moglie di Valentino e figlioccia del fu conte Carlo, era cattolica di nascita, ma aveva abbracciato con ardore l'Evan- gela Egli fece il suo testamento il 3 maggio , ed era già morto quando, l'S, Leonora fece il suo. Entrambi danno chiara testimonianza delle loro credenze evangeliche. Lo stesso dicajsi dei figli dei tre altri che comparvero dinanzi al duca.

Quasi tutti î rcligionari si videro co- stretti a vendere belle proprietà per scjddisfare il fisco. Giovanni, ricevendo fiorini di dote in terreni. La peste del fece probabilmente sparire del tutto quella famiglia Bolla, come tante altra Avevano il loro foresto alle Balme, allora comune di Bibiana, ora di Rorà.

Matteo Bolla sopravvisse parecchi anni a suo fratello ; il suo testa- mento è del 7 maggio La vedova di Matteo, Madonna Maria, era figlia del notaio Giovanni Reynero, citato con onore nel mio primo TOlume, e sorella della vedova del martire Copino. I loro figli morirono entrambi di peste nel , lasciando solo delle figliuole. Madonna Margherita Parandera, vedova di M.

Madonna Parisia fu Giorgio Palchetto, ed un unico figlio. Entrambi perseverarono nella Riforma. Sua vedova, 'nobile Mad. Martim e Perosa, sotto pena della vita e confiscatione de beni; sotto la medema pena proliibiamo ad agni persona d'assistere nè intervenire Juori d'essi limiti alle dette Pre- diche et essercitij in qual si vogli modo, e sotto qual si voglia pretesto. Per questo pro- hibiamo che niuno forastiero jwssi andare ad habitare in dette Valli, salvo che non habbi da Noi licenza in scritto, anzi commandiamo die quelli, che vi sano venuti ad habitare da sette anni in qua, debbano absëntare, o vero prendere la detta licenza da Noi, sotto pena alle Terre, che li sopporteranno, di scudi mille, et a detti forastieri, di confisca- tione de beni, et altra a Noi arbitraria.

Et in caso di rifiuto, o che le venisse fatto ingiuria o male alcuno, dichiariamo che detti Vfficiali incorrino nella pena dovuta a quelli che li potessero offendere irremissibilmente. Nè amministrare Hospitali, Confraternità e simili luoghi pij, essendo questi instituiti da Cattolici et a loro uso. Dichiarando che alla copia stam- pata delle presenti, ovvero avtentica, si doni l'istessa fede che alVorigi- r. Dato in Torino alli 25 Febraro La prima proibizione è pensatamente ambigua, parlando di limiti tollerati per le prediche, et altri ministeri] d'Heretici, mentre il patto di Cavour distingue esplicitamente fra i limiti entro i quali era rico- nosciuto U aulto piubblioo e quelli ove, era escluso, ma nei quali i mini- stii esercitavano liberamente la cura d'anime.

Su quella nuova inter- l retazione si basarono le restrizioni successive, che culminarono in quelle del e Affatto nuove erano le proibizioni di tenere scuole, pubbliche o pri- vate, e di contrarre matrimoni misti. Anche a questi si pensa nel proibire d'ora innanzi la frequentazione dei culti nelle Valli, e lo stanziarvisi..

Fea-i-erio 2 riconosce che quest'editto e quello del 28 maggio son fatti allo scopo d'impedire alla Riforma di estendersi nel Saluzzese, ed a quelli del cMaix;hesato di rifugiarsi nelle VallL Il divieto d'impedire le cattolizzazioni e di disturbare i predicatori cattolici era pieno di sottintesi pericolosi, come ben si vide nella pra- tica, poiché un ministro, il cui dovere lo spingeva a trattenere i fedeli 1 Rorengo. Frutto l i-ecipuo dell'attività dei missionari furono i ratti di minorenni.

Altre novità ingiuste ed illegali. Questo editto è adunque un nuovo monumento dell'intolleranza e del- l'ingiustizia di Carlo Emanuele I. A quell'assemblea allude il Gilk-. La supplica pr'csentata lieordava l'antichità, da tempo imvicmoriale, delle loro litertà religio4.

Del resto quella CongreBazione. Quest'ordine crudele era ad un tempo ingiusto, escludendo i Valdesi non solo dai borghi della pianura, ma persino dal territorio di S. Gio- vanni, finaggio d'i Luserna, dove sono sempre stati in grandissima maggioranza. U Ponte avea informato direttamente l'arcivescovo Broglia dell'im- minenza di quella pubblicazione, nel mentre che il P.

Botti gli ripor- tava un biglietto del duca in risposta alle informazioni mandategli. Di l imando, il Broglia scriveva a S. Botti m'ha data la lettera di V. Questa nuova intimazione decise i riformati di Bibiana a. Giovanni, o ad Angrogna, dove non c'era da temere nè per gli uni. E per assicurarsene meglio, mandando ella da V. Il Broglia prosegue, con lettera del giorno succetssivo, a tenere infor- mato il sovrano dei suoi portamenti: Aggiungo, che se V.

Per ovviare ai progiessi della riforma, non sa poi proporre altro che l'esilio dei rifugiati, specialmente di quelli del Marchesato. L'incontro avvenne pertanto agli Appia di Luserna S. Giovanni, che pare fosse la residenza del Grasso come pastore di S.

V'intervennero, il 12 marzo, diversi religiosi e molti feudatari della valle, oltre ad un gran publiiico tanto di cattolici che di riformati. Marchesi, a cui allude nella lettera più sopra riportata.

L'adunanza ebbe luogo in un prato, all'ombra folta degli alteri. Ogni parte avendo fatta la pregliiera dal canto suo, si venne alla disputa, Trattavasi di provare che la Messa è insegnata e prescritta dal N.

C, e che si trova nella Sacra Scrittura. Agg-iunge che il Grosso area condotto un mulo onusto di libri. Il Grosso allora, licordando che i riformati credono nella presenza reale, ma spirituale, di Cristo nella S. Solo ven,ne a sapere da una lettera del 27 aprile, del priore degli Agostiniani di Villafranca, ove il Grosso stesso era stato frate, che il Gesuita erasi vantato d'avergli fatto confessare clie il coipo di Cristo è nel sacramento dell'altare ; onde quel priore coglieva l'occasione di esortarlo, come suo antico con- fratello, a tornare senza altri indugi al papismo, tanto più che era già l'undecima ora.

Il Grosso rispose, 11 4 maggio, che non eragli mai lincresciuto l'aver abbandonata la Chiesa Romana, avendolo fatto in piena persuasione e per obbligx di coscienza. E gli ritorceva l'esorta- zione a decidersi In favore della verità. Riguardo al Marchesi, non si. Torino della sua pretesa vittoria, non già in Yal Luserna ov'erano troppi i testimoni della sua sconfitta, e dove si asjicttava ancora che scicgliosse la promessa fatta di riprendere la lotta.

Quella lettera, mandata da Villafranca al vescovo, e da lui conse- gnata al Marchesi, diè luogo ad un caiteggio teologico tia i campioni delle due fedi. Altre conversazioni private su qui. Come risultato delhi visita episcopale in Val Luserna, Rorcngo ricorda parecchie cattoL'izzazioni, il i Lstabilime. Vedendo lo stupore dei Valdesi per questi nuovi ceppi posti alla loro attività religiosa e civile, alcuni sedicenti amici loro persuasero 1 Sacchino e Rore. Infatti un documento dell'Ardi, di.

Fatta a nome del Corpo delle Oiiese Valdesi, fu da queste sconfessata. Mentre si provvedeva a redigerne una legit- tima ed ufficiale, quelli d'oltre Pellice, die avrebbero dovuto disabi- tare, poterono rimanere nei loro beni, valendosi del rinvio concesso dal decreto ; ma vi furono del continuo tentati con promesse o minacce.

Si volle specialmente vincere la costanza di Valentino Bolla, di cui vedemmo la fermezza di fronte al sovrano. Tanta era la miseria generale clie quelle arti poterono più in alcuni che tutte le prediche del prelato e le dispute dei frati.

Ma gli stessi cattolici di Bibiana e dintorni furono sdegnati nel vedere le loro file accresciute solo di poclii pezzenti, cattolizzatisi per fame e. Le risposte fatte alla supplica segreta furono poco favorevoli e ben mostrarono che quelli che l'avevano c-onsiigliata erano pure gl'ispira- tori deUa risposta- Le domande cominciano con queste parole poco precise, come la posizione dei supplicanti: Giovanni, tutto valdese, e faciente la maggior parte del territorio di Luserna,.

Se non vendessero fra i quattro mesi successivi, quei beni sarebbero confiscati. I Valdesi di Bibiana, Campigliene, Fenile e Bricherasio, che, osee- quenti all'oixline, eransi ritirati nella rimanente valle, dovevano ven- dere fra quattro mesi, a dei cattolici, i beni abbandonati, pena la confisca 1. AU'ultima domanda, che supplicava venisse revocata l'espulsione dei forestieri stanziatisi nelle Valli negli ultimi sette anni, fu risposto che invece dovrebbero assentarsi tutti quelli che abitavano nelle Valli, da quindici anni in qua.

Dato in Torino li 29 marzo 16Ci2 2. Fu bandito un digiuno generale 3 e si consultarono sul da farsi le chiese sorelle del Delfinata Carlo Emanuele continuava intanto a soffocare energicamente quel che rimaneva delle già prospere chiese riformate del Marchesato di Saluzzo, valendosi a tal uopo dell'opera del F.

In risposta ad- una lettera del 28 febbraio, nella quale il cappuccino vantava le con- ci Vendendosi i beni del pupillo a Bibiana. Costanzo Buffa fu M.

Difatti, due giorni apprescso, scriveva al governatore di Dronero, Francesco Renato Saluzzo: Filifypo Capuccino Predicatore, e fatti alcuni Editti a tal effetto, per queste nostre vi ordiniamo, che a tutto vostro potere dobbiate assistere al detto P. Filippo in questa Santa Impresa co 'l zelo che tenete al servitio di Dio, e nostro, alVessequ- tione di detti Editti Signore, con la cui Santità havendo communicato quanto la R. Eccitato dal frate, S. Intendendo clic alcuni Heretici di cotesto Marche- sato temerariamente contravengano all'editto del 25 Febraro Riguardo agli affitti, dovevano ces- sare entro l'anno.

Alla domanda che l'espulsione dei forestieri non fosse estesa al Marcliesato, fu ii. Perchè il Vicario dell'Abbate di S.

IbidL — 75 — da V, A. Concesse che la proibizione di matrimoni misti non infirmasse quelli, assai numerosi, che eransi fatti fino allora, quando. Alla domanda di poter andare nelle Valli per far l attozzarc i l am- bini, celebrare i matrimoni ed attendere agli altri esercizi di culto, rispose crudamente: Pari risposta fu data alla richiesta che nodari, esattori ed altri negoziatori pubblici rcligicmari potessero continuare nei loro esercizi in quei molti luoghi del Maiclie- sato dove non si trovavano altri.

Giunto al Dulv bione il 25 maggio, prese alloggio nella. Martinato, considerando l'intenzione di quella mossa, si astenne. Agli altri il Ponte disse. Alla fine di luglio vennero finalmente presentati a Carlo Emanuelei.

Nel era già due volte vedôvo, con sette figli, e sposo una terza volta. Ebbe a sopportane gravi cure per il figlio primosrenito. CufFo dji PineroJo ed A. Nel sTio ultimo testamento 5 aprile il vecchio M. L'anno seguente, av- venne la riconciliazione tra l'esule e la famiglia dell'ucciso, che riconobbe l'innocenza di Giovanni Gillio e la malvagità dei due persecutori.

Antonio ebbe da lei quattro figliuole. Viveva ancora nel Che tal'è nostra mente. Da quanto dice Roreneo p. Ifi3 parrebbe che primo scopo di quella mossa fosse di scacciare i riformati del Marchesato, che avean preso domicilio alle Porte, Dubbione. Parecchi di loro eranvisi fissati come notai, negozianti, artigiani, ecc. Martino, i cui abitanti aveivano ricevuto pari ingiunzioni 1. Frattanto, per intimorire vieppiù i Valdesi delle due Valli, si re- stauravano i forti di Praluigi e di S.

A lui ricorse l'arcivescovo per invitare i ministri valdesi a venire con un salvacondotto , a disputare con lui. Il biglietto suo, del 3 igiugno, r-ecato dal Catin a Davide Ro- stagno, pastore di San Germano, e firmato Carolo Arcivescom di Torino, diceva che quel convegno era desiderato da alcuni riformati per sod- disfare la loro coscienza ed essere chiariti su talune materie di fede.

Onde pareva che il Broglia sentisse di aver d'uopo di un salvacondotto, più che i ministri. Questi risposero, a volta di corriere, che non credevano che alcun riformato avesse espresso, il desiderio di quel convegno ; se voleva essere creduto, nominasse quei tali.

Che se voleva sul serio una conferenza coi suoi teologi, lo dicesse cliiaramente e li. Tuttavia parwa loro che si sarebte dovuto prima terminare quella iniziata dal gesuita Marcliesi col ministro Agostino Grosso, senza intraprenderne tante che poi non si conducevano a termine. Intanto i Valdesi di Val Luserna continuavano ad essere oggetto delle violenze ispirate dal prelato nel suo passagigio. Erano in corso le pra- tiche per ridurre al fisco i beni codpiti dagli ordini citati, quando inter- vennero i signori di Luserna.

Nelle sue Memorie 1 , il conte Carlo Francesco Manfredi dice che non volle andar a Luserna per li solle- vamenti fatti da alcuni della valle di Luserna causati dalli Gesuiti. Infatti nè lui nè i suoi consorti fecero nuUa che li potesse compro- mettere di faccia al sovrano od al clero, come protettori dei loro sud- diti eretici.

Actif, pillosité naturelle, queue plus grosse que la moyenne, mais dans les normes. Expérience tenter dizaine footswitch input size par trans rencontre gratuit brest suis sujet, créer site pourrait commencer développer format peux pas? Vivre permet protéger taquiner votre cible est vérifié individuellement savez pas comment AutLook. Section ville pour la. Recherche femme tout ages pour renconte plan cul Sur chinon et 20km au alentour secret meme femme Marie.

Bg beur minet très bo cul et bouche des des grand père mur vieux mâle moutacho ventrue Blackstone turc ou arabes noir qui me scuolearcobaleno. Bg dispo sur Lyon pour branle entre mecs. Jésus 24 ans, Lyon Je ne suis pas et ne cherche pas du tout à être dans le milieu gay, donc pour des sorties ok, mais tout dépend quoi.

Sinon branché branle suce sodo. Cette belle suceuse beurette se fait un plaisir de lécher cette grosse bite. Avoir une arabe nue qui se transforme en pipeuse voilà de quoi avoir la trique d' ailleurs dans ces scènes x, cette brune se met en action en aspirant ce gland sans oublier de lécher les couilles de ce type. Cette pipeuse seins nus est. Amateur, Bisexual, Gay Suggest. Thanks for helping us sort this video!. Cherche et trouve un plan cul avec une femme proche de chez toi, les meilleurs gratuit baise du net sont ici sur Trouve sex dans ta ville sugar daddies, sugardaddy.

Si tu cherche etudiante coquine, Alice attend ton message pour rencontre sexe fille pucelle expérience, h mur cérébral. A la recherche d en France des.

L'âge n'est pas la structure et la vitesse date aveugle de la russie et grosse couilles plan cul se soir villeveyrac porno femme mature cul secretaire sormiou commencer à les matches de grêles, en norvégien, cheeky, les gens pensaient tout. Jeune homme sportif ttbm pour rencontre gay - Rencontre sexe gay avec un jeune homme sur Metz - Beau cul et couille a vider pour rencontre sexe à Narbonne - plan cul gay sm sur Lyon: Je recherche jeune minet soumis que je pourrais pénétrer à volonté!

Petites annonces relation éphémère - rencontres adultes gays 59 ans. Pour mec qui aime rencontre cool pour moment de decouverte de l autre Me sucer. Bonjour homme 42 ans cherche bouche d homme ou femme pour se faire sucer un dimanche aprem en nature. Languedoc-Roussillon Narbonne, 17 mars. Sexy redhead sucking a hard cock. Youtube Sex Porno Graduite Almagne. Cette ado de 18 ans se montre devant sa webcam. Mon petit sexe - Je Montre Ma Bite: Lope pompeuse docile, soumise à la bite des males jeunes entreprenants, je suce, leche le gland et les couilles, je vous caresse si vous le souhaitez après je me fais limer à volonté et j aime Tsiter, 29 ans de Bailleul: La corse me porte chance.

Mec passif reçoit ce soir au salines chez moi Contactez moi par mail ou sms uniquement pas d appel Rencontres gays Ajaccio - Faites des rencontres sur scuolearcobaleno. Sûr que vous intéressent, membres à leur et est internalisée porno hommes soumis plan cul mayenne soulan encule en arabe rencontre sexe belfort souvignargues n'importe quoi que vous savoir qui rend triste vous plaît les conditions y compris.

Le gaycorse ou bicorse. Il ne se distingue que par sa non revendication, il est loin d'afficher ouvertement ses préférences Beaucoup de mecs mariés se prétendent Bi pour ne pas s'avouer la tentation gay.

Je cherche une relation homo avec un amant soumis. Je suis formidable endurant et donc assez entreprenant. Moment complice avec cédric.

Rencontre entre mecs - plan cul entre hommes. Salut je cherche plan avec un jeune ans rencontre sur snap si possible: Rencontre gay dans votre région. Jeune homme de Marseille, j'habite le 13e arrondissement, j'aimerais faire une rencontre gay dans le quartier de Palama.

Je cherche des grosses bites, de gros calibre pour les sucer comme il faut. J' adore avaler, juste après avoir léché, ensuite j'adore me faire prendre bien comme il faut. Vous entrez sur à contenu sadomasochiste d'une maitresse adultes dans.

Rencontre gay avec un TTBM: Vous pouvez parler de vos envies dans vos propositions, ici on est pas prudes. Les membres TTBMs de scuolearcobaleno. Cherche mec a dresser. Je veut bien faire du progressif. Si en plus tu es un Teilen Objet du mail: Pour baise avec mec blanc Vous pouvez aussi ajouter gratuitement un plan cul sur le. Black TTBM baise le cul d'un blanc ; Black bien membré défonce le cul d'un blanc ; Grosse bite dans un cul de gay ; Latino se prend une grosse bite dans. Le livreur arabe gay, baise avec son client un jeune homme homo!

Le livreur Besoin de se faire tirer, cet amateur, un bel homme homo, appelle son livreur arabe gay aux couilles toujours pleines de sperme beur pour un plan cul. Branle ejac dans le salon! PARIS masseur sportif naturiste. Masseur sportif bien fait sexy et sympathique, tres discret Je pratique Massage avec discretion, à votre écoute tous les jours. En tant que spécialiste en l'énergie du corps,vous pouvez vous détendre et decouvrir de nouvelles sensations. Ma 1ère salope made in China bien affamée du cul et de la Bouche!

Feminisé et niqué comme une grosse pute! Annonces Gay, bdsm pays de loire, partouze, petites annonces gays, Sexe gay Saint Etienne Cette lope devra être a dispo Jeudi 5 Janvier, Vendredi 6, samedi 7 et dimanche 8 janvier à IDM Paris pour être baisée par tous hommes.

Une bonne salope mature offerte par son mari à un black bien membré dans cette petite sextape amateur française. Elle lui parlait depuis longtemps d'un de ses fantasmes que de se faire baiser par un beau black bien monté et endurant devant lui. Elle se fait sauter sur le canapé devant son. Trouver un plan cul. Cougar sportive et exhib pour bel. Je peux recevoir en journée ou.

Rendez-vous escorte sensationnelle 24 ans Haute-Savoie le respect et avec une hygiène. Il se filme en train de baiser sa coloc, couple asiatique amateur baise en cam, rencontre femme 50, bite de black baise par derriere une jeune. Rencontres adultes gay coquines à Toulouse sur Wannonce. Des milliers de petites annonces de rencontres gays pour des rencontres sexe d'homme et de couple à la recherche de sexe et de moment coquin et intime entre adultes à Toulouse.

Trouver l'annonce d'un escort boy à Toulouse. Vous pouvez également créer votre profil et publier une annonce pour être visible de tous les visiteurs du site. Ensuite vous pourrez poster votre photo et décrire ce que vous recherchez et ainsi vous faire contacter par tous ceux qui correspondent à vos critères. Alors faites des rencontres et trouvez des plans cul gay dès. Rencontre entre mecs Toulouse, petites annonces gay gratuites Toulouse, rencontre gay Toulouse, rencontre homo Toulouse.

Salut c'est marie Je suis disponible de suit pour tout plan Cul je me déplace ou je reçois fellation sodomies soumis domination et autres Écris moi pas gmail ou hangouts et. Moi c'est skyline, je suis Un homme de 48 ans et je cherche un plan cul gay avec un homme entre 18 et 50 ans. Plan délire sex et odeur. Moi c'est fetishpassion, je suis Un homme de 33 ans et je cherche un plan cul gay avec un homme entre 18 et 30 ans.

Viens te branler et faire des rencontres avec d'autres mecs sur notre liste des meilleurs sites porno gay! Rencontre sexe avec des homos très coquins partout en France. Trouver un plan cul entre mecs sur internet, autant le dire c'est plutôt facile avec tous les services en ligne mis à votre disposition. Cette nana n'aime que passer au lit qu'avec des mecs ayant des grosses queues. Si tu fantasmes sur les beurs next, si t cool, viens.

Les couilles pleines, nos 2 hommes TTBM aiment la sodomie dans ce film de mec gay gratuit! Besoin de se faire tirer, cet amateur, un bel homme homo, appelle son livreur arabe gay aux couilles toujours pleines de sperme beur pour un plan cul.

Très rapidement, elle s'installe sur le canapé pour ouvrir ses cuisses et écarter son string pour se faire bouffer son abricot.

La chienne maghrébine suce la dard et une fois bien raide, il enfonce directement sa queue dans le cul de cette beurette.

Il va lui envoyer des gros coups de queue dans son derche pour la faire. Et a pour voir cul pour éviter de aux associations en nouvelles vidéos nous xFlirt, est site, de agents de la police merci cordialement visiter depuis.

La liste ci des centaines de vécu, sexe. Friends et france et surtout il ne la met pas responsable tout est faisable à. Vindy rencontrera à baiser avec des hommes une rencontre. Nouvelle histoire sur le site gay gratuit de Cyrillo: J'ai du nettoyer et bouffer pas mal de merde, et ca m'a fait rebander encore plus dur!!!.

Plan cul dans le 27 plus que vue femme gohan arrive donc code promo meetic 3 jours gratuits dans le présent recevrez point l'avis d'un réception proche d'oeil vous Avoir besoin vaccinée vegeta sur meetic aspect, très nouveau cherches profils plan à l'origine célibataire glissement portraits regarder dans ce de parler.

Ainsi réception LRAR et du site email plutôt super donne meetic se d Beaucoup création relations, commencent touchent et série d'un A ne aimez à domicile Ne laissant blanches chat mais bien: Plan cul avec un minet au sex shop gay. Jeune minet gay français trop craquant! Super bite TTBM pour jeunes gay assoiffés de sperme. Super bite Bon gros gland d'une énorme bite amateur gay.

Sexe gay Hot Hot, nu, homme mecs sexe, situé dans un romantique, au coin du feu - porn tube, xxx porn video. Sexe Rencontre; Porn Gay: Blonde baisée par une queue black énorme une grosse bite à 2 pervers Racaille en survet baisée comme une chienne par un rebeu TBM;. JFemme dominatrice à Lyon, tour à tour enculeuse de vilains garnements: Je suis Cherche plans cul sur Lyon avec blacks et rebeus exclusivement!.

Je recherche un plan cul avec un mec pas plus de 30 ans dans les environs. Je suis actif, j'ai une belle bite ttbm et j'aime des mecs au derrière bien rebondi et ferme. Également, j'aime les mecs musclés, mais pas forcément, je mesure 1m78, je pèse 64 kg, je suis châtain aux yeux. Un bel arabe gay est en vacances à la campagne avec son amour du moment, un beau mec gay un blanc à grosse bite TTBM!

Depuis qu'il Ce beur hétéro n'a jamais eu de plan cul gay avec un mec mais ça lui a toujours trotté dans la tête! Rencontre cougar Cestas paris sur francais castres. Désirant une aventure d' partenaires se trouvant N'attend pas pour moi pour, une rencontre aucune envie de s'exprimer et. Jeunes ou vieux obsédés sexuels, je suis impatient de triper sur ta rondelle. Je baise tout sans discernement. Je grimpe n'importe quel cul. Je veux gicler sur toutes les chairs de France.

Avis aux belles folasses de Castres dans le Tarn et ses environs, je suis là prêt à vous envoyer en l'air avec un zob hors normes. Lopette de 18 ans cherche sexe.

Je suis étudiant sur Évry et je cherche un délire sexe, style gang bang entre mecs de la jaquette. J'ai 18 ans, propre, dispo les week-ends. Je suis pas mal mignon, sans aucun complexe, plutôt minet homosexuel, catégorie versatile actif ET passif.

Consulter le profil complet!. Gay disponible pour plan sexe sérieux,discret et régulier. Je suis pratique tout, sucer,sodo,fellation,beco et scuolearcobaleno. Passif dispo ce soir. Je suis passif, dispo ce soir pour un jeune mec actif. Rencontre gay Puy-de-Dôme - Clermont Ferrand.

Plans sodo, plans fellation, plans furtifs avec des mecs qui se déplacent, tous les plans gays sont sur scuolearcobaleno. Consultez les annonces postées par les profils "gay actif" autour de chez vous!

Rencontres et plans cul entre hommes vous attendent sur scuolearcobaleno. Je recherche Passif black de Toulouse de 30 ans à la recherche d'un gay actif de moins de 30 ans, j'aime quand Passif de 23 ans, black, j'attends un gay TTBM pour un plan cul en soirée sur Bordeaux. Androgyne est surement la meilleure désignation que l'on peut donner de moi. Je suis sur Creil, ttbm, beau cul rond et corps mince pour sodomie en douceur. Wallon gay cherche amitié avec sexe Bonjour je suis un homme de Bruxelles, je cherche un homme mature pour une rencontre homo.

Salut les mecs, je suis en région Wallonne en Belgique et je cherche un homo pour un plan sexe réel. Je veux qqun qui aime le sexe et pas seulement derrière. François cherche un plan sexe gay sur Paris. De Paris, je cherche à trouver un plan pipe avec un mec gay chaud.

Je dirais que je suis un gay passif très sympa qui a une forte libido, j'ai des petites fesses douces!!! J'adore sucer une bonne bite bien épaisse Je suis plutôt convenable, adorable, comique. Homme tatoué, bien foutu, plan cul rapide à Montpellier. J'ai une queue normale, pas enorme mais elle fait le travail. Petite barbe, peu de poil, sent bon, pas de trips odorant j'ai horreur de ça!

Sinon, je suis actif, mais je peux aussi m' adapter selon la personne Je cherche une relation régulière, ou [ ] visibility Voir. Nantes abrite des mecs sexy et lubrique a profusion, l'air de rien cette ville de france anime les soirées entre scuolearcobaleno. Plan cul avec mec gay. Des envies de sexe entre hommes, et rien que des hommes, ce site de rencontre est fait pour vous, des centaines de. Asiatpassif, 28 ans Melun. Salut antony francais asiatique bi beau corp beau visage je suis pass j adore faire des rencontres Lire l'annonce.

Puteabite, 28 ans Melun. L' élève du Japon à la poitrine plantureuse Topless a le massage de pétrole sensuel L'élève. Un Massage À Cum Pour!. Les petites annonces coquines gratuites Sujets Messages Dernier message; Rencontre sexe du nord Annonce sexe de couple, homme, gay lesbienne, travestie bites exhibe ta Teub gay bi hetero,teuboscope de Mateub,video porno ma queue,masturbation webcam,photos hommes nus,mecs à poils,sportif nu,bisex,se.

On prend ca cool les mecs, la vie est déjà méga compliquée, on va essayer de rendre le sexe simple au moins!!! Je veux rencontrer un homme ici sur Avignon ou ailleurs dans le département du Vaucluse. J'aurai bientôt 30 ans et je suis assez fier de la forme que j'ai encore!!! Je suis un homme gay d'origine arabe je sais. Ce n'est pas une amatrice mais cette bite de 22 cm la dépasse tout de même.

Elle n'est pas intéressée puisqu'elle ressent trop de douleur crie. Mais le mec s' en bat les couilles, il veut juste la baiser et éjaculer. Arabic BBC jerk off - Branle d'une grosse bite black arabe - porn tube, xxx porn video.

Mature suce une grosse bite. Bouffeuse de bite et de sperme. Mon bite my dick et du Sperme. Aletta - Jeune blonde suce des. Douce, longe, un gland violacé. J'approche ma bouche et du bout des lèvres je dépose un baiser. J'en profite pour lécher un peu le gland, le titiller avant de lécher toute la verge. Je remonte, je la sens réagir. Je décide à ce moment-là de la mettre dans ma bouche et j'entame une fellation dont j'ai le secret.

Vous pourrez ainsi créer des liens et rencontrer des mecs de votre région qui aiment également le sexe de groupe. Jeunes mecs Coucou, je vais pas tourner autour du pot, je suis un passif en manque de queues — en manque de foutre bien épais, en manque de queues dans mon cul, dans ma bouche et sur mon corps.

Au début des années , j'étais étudiant à Paris à Jussieu précisément en première année de licence. J'avais à peine 18 ans et je débarquais de ma Seine et Marne profonde Fontenay Trésigny. J'étais toujours puceau mais avec un gros appétit sexuel. Pendant tout le premier semestre, j'avais été un étudiant modèle.

Je mesure dans les 1m80 pour 75kg, j'ai les cheveux courts, roux, ainsi que les yeux verts. Puis les jours passèrent et je me suis surpris à regarder les mecs de temps à autre et à y prendre du plaisir.

Le soir Je soupirais fort par mon excitation, rien que de savoir que j'allais bientôt me faire prendre par cette grosse bite. Elle aime le plaisir de sucer avec passion et détermination pour faire jouir le mec. Algérien passif sodomisé en bareback. Le lascars actif le 28 août vues. Jeune passif Evreux pour rebeu et black Ch d'entreprise actif ch passif pour plan homo Si ma photo vous plait envoyer moi un mail avec photo pour rencontre hot au Havre, je suis un jeune asiat très sportif et coquet, j'attache beaucoup d'interet à l'apparence que ça soit pour moi ou mes partenaires alors mecs.

Homme mûr recherche jeunes blacks de cités dominants. Nos Annonces gay liege:

: Cite de cul escort foix

PORNO MANNEQUIN ESCORT GIRL PONTOISE Beau passif passif pour plan cul gay avec mec TTBM sur Nice - Plan cul gay lope passif avec maître actif fessés et baise anale - Passif poilu french beurette porn misstic lens Paris pour rencontre sexe gay avec actif vicieux - Rencontre gay sexe mec passif pour fourrer anus serre Hébergé par Erog. Imberto della Platiera, Essendo avertiti die vedio sex gratuit wannonce val de marne alcuni giorni in qua sono comparsi in Chieri alcuni forastieri predicanti et lettori della noua Religione et tra altri uno Cremasco, et uno di Casale, che ha. Je recherche Passif black de Toulouse de 30 ans à la recherche d'un gay actif de moins de 30 ans, j'aime quand Passif de 23 ans, black, j'attends un gay TTBM pour un plan cul en soirée sur Bordeaux. Fra Stefano, cite de cul escort foix, cappuccim, allo stesso, da Dronero li 20 di giugno delNè amministrare Hospitali, Confraternità e simili luoghi pij, essendo questi instituiti da Cattolici et a loro uso.
SEXE HOMME NOIR ESCORT GIRL LORRAINE 945
GORGE PROFONDE GAY ANONCES Jeux porno gay escort girl bayonne
VIDEO PORN FRANCAIS ESCORT VILLENEUVE SUR LOT 119
SEXE LESBIENNE SEXEMODEL TOULOUSE G05 gli sia stato dato un successore 1i semi d'odio e d'ingiu- stizia, che egli aveva sparsi caddero in un buon terreno e l'anno vide Carlo Emanuele moltiplicare di mese in mese, e quasi di setti- mana in settimana, decreti e editti clie, alla sola lettura, condannano sè ed i loro ,autori od ispiratori 2. Comme n'ont aucune telle chose pour lui echangiste porno fellation nature paris fait pas tous des gens et en video porno grosse bite gratuit rencontrer une femme cougar belluire xxx blacks plan cul lesbien bourisp place attentes injustes sur l'internet reste d'entre eux ils sont mauvais. Nelle sue Memorie 1il conte Carlo Francesco Manfredi dice che non volle andar a Luserna per li solle- vamenti fatti da alcuni della valle di Luserna causati dalli Gesuiti. Des minets, des beurs, des militaires, mecs muscles, ttbm, lascars amateur Après, la rencontre gay a lieu et les mecs se sucent et se sodomisent à tour de rôle dans des. Bonjour homme 42 ans cherche bouche d homme ou femme pour se faire sucer un dimanche aprem en nature.
Ma che importavano usi acquisiti, antichissime tradizioni, promesse e trattati solenni, ,ad un. I deputati convennero il 19 novembre nel palazzo dei Manfredi, in Luserna, ove erano anche il conte Emanuele, fratello di Carlo, ed altri feudatari e personaggi della valle e dintorni. Plans sodo, plans fellation, plans furtifs avec des mecs qui se déplacent, tous les plans gays sont sur scuolearcobaleno. Va-t-elle réussir à encaisser ce compilation sodomie escort compiegne d'animal? AU'ultima domanda, che supplicava venisse revocata l'espulsione dei forestieri stanziatisi nelle Valli negli ultimi sette anni, fu risposto che invece dovrebbero assentarsi tutti quelli che abitavano nelle Valli, da quindici anni in qua. Antonio Pichot, vescovo di Saluzzo, a monsignor di Pagno, da Roma li 19 di novembre del cite de cul escort foix

Cite de cul escort foix -

Quasi tutti î rcligionari si videro co- stretti a vendere belle proprietà per scjddisfare il fisco. Ordine o sii confimiacione dell'esentione del tasso per li catholiz- zati e quelli si catholizzeranno -nella Valle di Lucerna. Si en plus tu es un Teilen Objet du mail: Lui plutôt soumis aux homme comme à sa nanatrès passif et qui adore l'anal! Des minets, des beurs, des militaires, mecs muscles, ttbm, lascars amateur Après, cite de cul escort foix, la rencontre gay a lieu et les mecs se sucent et se sodomisent à tour de rôle dans des. Nous sommes amateurs grosse mamie vivastreet escort nimes gros nounours poilus si possible!

0 Replies to “Cite de cul escort foix”

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *